Download e-book for kindle: Diaz (Italian Edition) by Gian Marco Chiocci,Simone Di Meo

By Gian Marco Chiocci,Simone Di Meo

Ciò che leggerete è il racconto di uno dei protagonisti di quei fatti: l’allora comandante del Primo reparto cellular di Roma, Vincenzo Canterini. È los angeles sua verità. Nascosta, ricacciata in fondo allo stomaco consistent with undici anni, perché gli è stato insegnato che los angeles polizia period l. a. sua seconda mamma, e a una mamma non si può che ubbidire. Anche quando sbaglia.

Contiene documenti inediti

Show description

New PDF release: Intellettuali del piffero: Come rompere l'incantesimo dei

By Luca Mastrantonio

in keeping with chi suonano il piffero gli intellettuali del piffero? in keeping with se stessi, consistent with avere un posto nella società dell’avanspettacolo politico, offrendo i loro servigi al mercato mediatico, dato che partiti e altre vecchie istituzioni non garantiscono più il ruolo e l’ingaggio di prima. Nell'ultimo ventennio hanno spesso commesso los angeles truffa di travestire da militanza il proprio tornaconto personale: c’è chi ha goduto di posizioni di rendita grazie a opposti finti estremismi, facendo affari col nemico, e chi ha speculato, mettendo “in pegno” non l. a. sua autorevolezza ma l’impegno stesso. Risultato? È ormai cronico quel bipolarismo che da sistema elettorale è diventato disturbo psichico: los angeles sinistra è affetta dalla sindrome dei migliori, l. a. destra ascolta gli istinti peggiori; il centro oscilla secondo convenienza, non coscienza. Così i cattolici fanno i libertini e il moralismo è l’arma delle femministe.
E ancora: se le vecchie trombette castrano i figli blaterando di rivoluzione, i giovani senza futuro fanno i tromboni. in line with questo il parricidio intellettuale è un diritto naturale, una legittima difesa da praticare azzerando i pregiudizi pregressi e mettendo al servizio di tutti i torti e le ragioni di tutti. Come? Leggendo da adulti (traendone los angeles morale) le favole che raccontano al pubblico gli intellettuali del piffero: furbi storytellers, cattivi maestri e arlecchini del pensiero.
Il libro, che fa nomi e cognomi, racconta chi sono i pifferai di Hamelin, i maiali di Orwell, i grilli parlanti; quando lo sono diventati e dove si collocano, dal fronte fantomarxista a quello vaffanculotto; il cosa riguarda i disturbi cognitivi derivati dal ventennio bipolare, quali il patriottismo merdaiolo, los angeles demenza storiografica, los angeles satiriasi giornalistica, los angeles cleptomania, los angeles cassandropausa; legati al perché, al come (auto-fiction, dietrologie, appelli) e con che mezzi, e con l’aiuto di chi, agiscono (gruppi editoriali, movimenti e partiti, magistratura). Infine, si racconta anche quanto prendono: c’è un tariffario di massima, in euro, delle principali prestazioni intellettuali. Cosa fare? Riconoscerli, consistent with non farsi fregare.

Show description

Il jihadista della porta accanto (Italian Edition) by Khaled Fouad Allam PDF

By Khaled Fouad Allam

"Di certo non avrei mai voluto scrivere queste pagine sul terribile attentato di Parigi, anche se pochi mesi fa ipotizzavo il pericolo dell'attuale situazione e della nascita di un fenomeno inedito che ho definito "terrorismo di prossimità". los angeles facts del 7 gennaio 2015 suona già come l'11 settembre 2001, una specie di spartiacque, l'entrata in una nuova period, nella quale le nostre democrazie moderne dovranno abituarsi a non sottovalutare l. a. nuova forma di minaccia, quasi permanente, che può provenire da ogni punto del globo." Da questa drammatica constatazione prende le mosse l. a. lucida e allarmante analisi di Khaled Fouad Allam. Il sociologo di origine algerina rileva come non sia affatto un caso che l'attentato sia avvenuto nella capitale francese, luogo altamente simbolico consistent with tutto ciò che concerne l. a. libertà, dalla rivoluzione illuminista in poi. E l. a. testata colpita dalla strage, Charlie Hebdo, non è certo un periodico qualunque, poiché da sempre si batte contro ogni forma di censura. Infine, non è in step with nulla casuale il fatto che questo attacco abbia investito proprio los angeles satira. Ci sono stati altri attentati, in passato, in altri luoghi, in altre capitali, ma il contesto di oggi è totalmente cambiato, spiega Fouad Allam. E il contesto è quello della nascita di un Califfato e di un esercito che preme su nuove forme di jihadismo locali e informatiche. Basta leggere i proclami dell'ISIS in step with vedere come facciano leva su modalità individuali di "guerra santa", investendo ragazzi e ragazze - di seconda generazione e nati in Europa - di una missione sacrale, capace di esplodere in qualunque città, in qualunque Stato del mondo. "Andate e colpite ovunque". Chi sono, dove si nascondono e come agiscono gli jihadisti senza volto che parlano francese, tedesco, inglese, danese, italiano? In questo libro, gli identikit dei giovani "nemici degli infedeli" prospettano scenari raccapriccianti, che non si potranno più minimizzare e che l'Occidente dovrà affrontare con azioni di strong point cooperazione internazionale.

Show description

Download e-book for iPad: Il patto con il diavolo: Come abbiamo consegnato il Medio by Fulvio Scaglione

By Fulvio Scaglione

Sono ormai venticinque anni che i Paesi occidentali vivono il dramma del terrorismo islamico, ma nonostante guerre, alleanze sancite e instaurazione di regimi “amici”, l. a. situazione resta incandescente. Ma è davvero impossibile fermare gli islamisti? E in step with quale motivo i popoli del Medio Oriente ci appaiono irriducibilmente ostili, anche quando ci presentiamo con le migliori intenzioni? Nella prima inchiesta che ha il coraggio di affrontare a fondo le responsabilità dell’Occidente, Fulvio Scaglione – che ha vissuto da inviato tutti i conflitti che hanno generato l’attuale crisi mediorientale, dalla Cecenia all’Afghanistan fino all’Iraq – racconta i clamorosi errori di valutazione, gli affari non sempre limpidi, le alleanze sbagliate o tradite, e mette a nudo ciò che potevamo fare e che invece non abbiamo fatto contro il terrorismo islamico. Dalle fratture ereditate dalle politiche coloniali ai danni causati con l. a. rovinosa “guerra al terrore”, dalla visione superficiale e sbagliata sull’Isis e l. a. sua organizzazione all’unione tossica di politica e interessi che ha determinato le strategie in Medio Oriente, Scaglione passa in rassegna l. a. lunga lista di disastri in cui ci siamo impantanati. E mette in discussione le basi su cui abbiamo fondato le nostre scelte, a partire dall’illusione di poter “esportare los angeles democrazia” e imporre in ambiente islamico usi e costumi occidentali: perché, al di là della propaganda e della retorica, “i tentativi di travasare i riti della nostra democrazia parlamentare hanno sempre prodotto dei mostri politici”. Un’indagine lucida e coraggiosa che mostra come, e perché, l’Occidente ha lasciato che accadesse il peggio, un’inchiesta senza sconti che pone tutti noi davanti alla domanda più scomoda: vogliamo davvero eliminare l’Isis?

Show description

Get La pace degli eserciti e dell'economia: Montecuccoli e PDF

By Raffaella Gherardi,Fabio Martelli

Il modenese Raimondo Montecuccoli (1609-1680) e il bolognese Luigi Ferdinando Marsili (1658-1730) ebbero un ruolo assai rilevante nella vicenda militare, politica e diplomatica dell'Impero asburgico. L'uno fu comandante in capo delle forze imperiali in numerose campagne in Europa e contro i turchi, l'altro ebbe importanti incarichi nell'esercito anche come esperto di fortificazioni e come diplomatico. Con una scelta originale, questo libro rilegge unitariamente l'azione di Montecuccoli e Marsili, in buona parte svolta al servizio di Leopoldo I, il cui regno segnò l'ascesa della Monarchia austriaca a grande potenza nel sistema europeo degli Stati. È alla riforma dell'Impero, attraverso los angeles formazione di un esercito regolare, l. a. centralizzazione dell'amministrazione, lo sviluppo economico-commerciale, il consolidamento dei confini, e soprattutto l. a. difesa di quello sudorientale verso l'impero ottomano, che i due italiani diedero il loro significativo contributo, rivelandosi i veri artefici di un progetto generale di "pax asburgica".

Show description

New PDF release: Il re della cocaina: La mia vita con Roberto Suarez e la

By Ayda Levy,Violetta Colonnelli

Conosciuto sulla stampa internazionale come "il Re della Cocaina", Roberto Suárez Gómez a metà degli anni Settanta inviava quasi due tonnellate di pasta di coca al giorno dai suoi laboratori nella giungla boliviana ai soci del cartello di Medellín, detentori del understand how della raffinazione della droga. los angeles sua compagnia, l. a. Corporación, period definita "la common cars della cocaina" e nel giro di pochi anni raggiunse il monopolio assoluto della produzione e del traffico di questa sostanza verso Stati Uniti ed Europa. Erede di una ricca famiglia di imprenditori che fondarono all'inizio del secolo scorso l'impero del caucciù, Suárez entrò nella politica boliviana grazie all'appoggio di Klaus Barbie, il "Boia di Lione", criminale nazista e "consulente" di various dittature in the United States Latina, e fu tra i finanziatori del golpe che in Bolivia portò al potere García Meza, noto come "il narcodittatore ". Stipulò accordi milionari con i governi di Cuba e delle Bahamas in line with garantirsi i corridoi di entrata della cocaina negli united states , ebbe legami con i mafiosi italiani e con Roberto Calvi, stabilì contatti sotterranei con los angeles cia attraverso los angeles mediazione di Manuel Noriega ed ebbe rapporti con Oliver North according to finanziare i contras in Nicaragua. Poi il ritiro. Disgustato dalla violenza gratuita del mondo della droga, e convinto di una sua personalissima tesi - combattere l. a. piaga della tossicodipendenza tenendo alto il prezzo della cocaina, in keeping with farne un "diversivo " solo in step with ricchi e renderla inaccessibile ai poveri -, tesi che il potere raggiunto dai colombiani e il conseguente incremento dell'offerta vanificarono, Suárez finì in keeping with consegnarsi alla polizia nel 1988. Condannato a quindici anni di carcere, riuscì a non essere estradato e scontò un terzo della pena in una prigione dorata di l. a. Paz. Liberato nel 1994, morì d'infarto il 20 luglio 2000. Ayda Levy, vedova di Roberto, dal quale si separò negli anni Ottanta, quando si rese conto del suo coinvolgimento nel narcotraffico, racconta gli anni trascorsi accanto al più importante produttore di droga del mondo, svelando i dettagli della sua vita sontuosa, ma anche gli incredibili retroscena che lo portarono a gestire los angeles vita economica e politica del paese. Una testimonianza che mescola los angeles precisione della cronaca a toni di accesa nostalgia in step with "l'amore della sua vita", e rivela un tassello fondamentale e non ancora raccontato del complicato puzzle del narcotraffico.

Show description

Download e-book for iPad: Fast food nation: Il lato oscuro del cheeseburger globale by Eric Schlosser

By Eric Schlosser

Perché mangiare nei speedy nutrients è così economico? E perché i panini e le patatine hanno tutti lo stesso retrogusto? Nata in una manciata di chioschi della California meridionale, l'industria del quick foodstuff è oggi un sistema economico gigantesco e uniformato, assolutamente pervasivo nel mondo globalizzato; un sistema che nel corso degli ultimi decenni è stato capace di modificare radicalmente los angeles produzione, il consumo e l. a. cultura del cibo e che influenza profondamente anche l. a. vita di chi non ha mai neppure mangiato un boccone di hamburger. Convinto che «la dieta di una nazione può rivelare più della sua arte o della sua letteratura», in questo libro ormai di culto e diventato nel 2006 un movie portato con successo a Cannes, Schlosser svela il lato oscuro nascosto dietro gli invitanti hamburger di McDonald's & co, un'industria che «incarna il meglio e il peggio del capitalismo dell'inizio del ventunesimo secolo», sintomo catalizzatore e spesso responsabile dei più imponenti fenomeni economici che caratterizzano l. a. nostra period. Eric Schlosser (New York 1959), giornalista investigativo, ha scritto in line with «The Atlantic Monthly», «Rolling Stone», «Vanity Fair», «The New Yorker», «The big apple occasions» e «The Nation». Oltre a quick nutrients kingdom, in Italia ha pubblicato the USA sommersa. Sesso, droga e nuovi schiavi negli Stati Uniti.

Show description

Get Le radici del futuro: L’Europa dei popoli, il rifiuto degli PDF

By Sabino Acquaviva

Gli Stati nazionali che fanno parte dell’Unione europea vanno cancellati dalla carta geografica e politica del continente. Questa l. a. tesi esposta dal sociologo e scrittore Sabino Acquaviva. in keeping with l’autore gli Stati nazionali sono i becchini dell’Europa, che, «se continuerà advert essere divisa, vedrà i nani da cui è composta demoliti dai colossi economici e demografici emergenti». Ma abolire gli Stati nazionali according to sostituirli con cosa? los angeles risposta è nella creazione di nuove aree politico-amministrative. Insomma, le macroregioni, sul modello della «Padania», che, sostiene Acquaviva, permetteranno ai popoli «di esprimere in forme nuove le loro esigenze di libertà». Nella sua affilata polemica, l’autore non risparmia nemmeno i partiti, «arcaici e fossilizzati strumenti», che non garantiscono più l. a. partecipazione dei cittadini alla vita pubblica, ma sono espressione della «supercasta che ci domina».

Show description

CHRISTIAN RUGGIERO's LE SORTI DELLA VIDEOCRAZIA LE SORTI DELLA VIDEOCRAZIA: TV e PDF

By CHRISTIAN RUGGIERO

Il testo

Il quantity propone un'analisi del rapporto tra televisione e politica in Italia, individuando cinque età della "democrazia del video". L'euforia degli anni Ottanta, portata da una volontà di sperimentare condivisa tanto dagli esponenti politici quanto dai professionisti della comunicazione. l. a. transizione degli anni Novanta, che vede los angeles televisione in prima linea nella delegittimazione della classe politica della Prima Repubblica, e al centro della strategia di seduzione dell'elettorato di Silvio Berlusconi. los angeles competizione drammatizzata dei primi anni Duemila, portata avanti da quei protagonisti della televisione d'approfondimento che iniziano advert assumere una funzione specificamente politica. Il declino di una telepolitica che, tra il 2006 e il 2011, rimane centrale nel consumo informativo degli italiani, ma dimostra una capacità innovativa nei suoi formati e nei suoi stili sempre più scarsa. Infine, il ritorno della videocrazia, l. a. rinnovata centralità del mezzo televisivo nella campagna elettorale del 2013, che ha riservato i risultati più sorprendenti proprio a quei soggetti che hanno saputo usare meglio le logiche della videocrazia.

Show description

Get Credere nello stato?: Teologia politica e dissimulazione da PDF

By Carlo Lottieri

Un’istituzione quale lo Stato moderno, che fin dai suoi primi passi si è autorappresentata quale sovrana e interprete di un potere assoluto (libero da ogni vincolo), è del tutto incomprensibile se non si coglie il legame che da sempre essa intrattiene con l. a. teologia. Dal momento che pretende obbedienza e rivendica un controllo monopolistico della forza sul territorio, lo Stato intreccia insomma questioni istituzionali e religiose: prima rivendicando una legittimazione di carattere sacrale e utilizzando los angeles religione quale instrumentum regni, poi prospettandosi come alternativa metafisica e fonte autentica di ogni possibile salvezza e, infine, interpretando il venir meno di ogni trascendenza e il trionfo dello strumentalismo.
Il presente quantity, che evoca un gran numero di questioni e autori senza avere los angeles presunzione di individuare una soluzione definitiva a dibattiti tanto complessi, traccia un percorso volto a chiedersi se si possa davvero aver fede nello Stato, facendone
il senso ultimo della nostra esistenza, e prestar fede a quanto affermano gli ideologi schierati a sua difesa. Il tema della
teologia politica e quello della dissimulazione – dello Stato quale fonte di occultamento della realtà – sono d’altro canto strettamente legati, dato che l’aperta sfida che il potere moderno ha lanciato alle
confessioni religiose propriamente dette lo ha costretto a moltiplicare le falsificazioni e gli inganni.

Show description